Joey Logano conquista la pole nel Paperclip di Martinsville

040116-NASCAR-Joey-Logano-Martinsville-Car-PI.vresize.1200.675.high.1Il pilota dell’ auto 22 targata Ford  del Team Penske Joey Logano ha ottenuto la pole sull’ ovale più piccolo della categoria, Martinsville, se non anche il più vecchio visto che la prima gra rimonta al 1948, anno di nascita della Nascar.

Logano ha fatto registrare i migliori tempi nelle tre sessioni delle qualifiche dimostrando di avere una messa punto perfetta per il passo gara anche se visto la longevità della prova di domani pari a 500 giri, rimane tutto da vedere. Per lui si tratta della terza pole consecutiva a Martinsville un record storico che mancara dalla stagione 2003-2004, quando allora fu Jeff Gordon a compiere tale impresa.

Da ricordare che Logano venne buttato fuori letteralmente da Matt Kenseth nello scorso Chase che creò varie polemiche.

Ad ogni modo ritorna in vita Kasey Kahne che con una velocità 97.033 mph sul giro non riesce a strappare 2 millesimi di secondo  a Logano. Il pilota di Enumclaw non vedeva un top five nelle qualiche dall’ ottobre scorso a Talladega

Il top five dal canto suo è tutta una sorpresa nel quale troviamo Brian Vickers al terzo posto,  seguito da Paul Menard quarto e Ryan Newman vincitore una volta a chiudere il top Five. infine il sesto posto va ad un sorprendente A.J. Almmendinger.

I pezzi grossi però saranno costretti a partire abbastanza indietro: Harvick 19°, Kurt Busch 23° e Jimmie Johnson, grande favorito con 8 successi all’ attivo e e più di 20 top five in 25 partecipazioni scatterà dalla posizione 24.

Domani il Paperclip di Martisville metterà a dura prova i piloti e solo i grandi maneggiatori di questo ovale potranno uscirne vincitori . Non resta che attendere domani

Questo articolo è stato pubblicato in News e contrassegnato come , , , da Davide Sarti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Davide Sarti

Mi chiamo Davide Sarti, laureato in Scienze della Comunicazione e seguito un corso gionalistico a Londra, sono a tutti gli effetti un grande appassionato della Nascar che sin dai tempi di Jeff Gordon ha seguito le orme dei vari campioni quali Jimmie Johnson e Tony Stewart. Cercherò di mostrarvi, raccontarvi tutto quello che si può sapere di questa categoria facendovi amare, possibilmente un mondo che sterza solo a sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *