NASCAR modifica alcune regole per la stagione 2017

 

Per la stagione che scatterà il mese prossimo i corpi alti della NASCAR hanno deciso di cambiare alcune norme da rispettare in occasione di ogni evento della stagione fino alla finalissima di Miami-Homestread.

Queste modifiche comprenderanno le gomme, il pacchetto aerodinamico, le telecamere sulle monoposto e il dispositivi biometrico spiegati come di seguito.

Gomme: La restrizione del numero di set di gomme nella massima serie è stato ridotto per 13 dei 36 eventi in stagione, in cui a Miami saranno ridotti di ben due set rispetto al 2016; da 12 a 10.

Sulla base dei dodici set  negli ovali Daytona (solo la 500), Phoenix (entrambe le gare), Auto Club, Martinsville (entrambe le gare), Bristol ( entrambe le gare), Kansas (entrambre le gare, Chicagoland e Kentucky si potranno usare undici set di gomme. Al contrario, Talladega (entrambe le gare), Sonoma, New Hampshire (entrambe le gare), Daytona ( gara estiva), Darlington e Watkins Glen acconsentono ad un set in più di gomme. Inoltre, tutti i piloti della massima serie saranno obbligati ad usare le  gomme usate in qualifica per l’inizio dell’ evento della domenica di conseguenza partiranno con pneumatici usurati.

Aerodinamica: Il pacchetto aerodinamico delle monoposto cambierà parecchio in tutti gli ovali, fatta eccezzione dei Super Speedway di Talladega e Daytona, in cui l’alettone posteriore verrà abbassato dai 3,5 pollici ai 2,35 pollici per il 2017. I risultati positivi ottenuti durante la stagione 2016 negli ovali del Kentucky da 1,5 miglia e del grande ovale in Michigan da 2 miglia in cui  l’alettone  venne ridotto a 2,5 pollici. fecero da test a questa modifica appena accettata da NASCAR.

Inoltre, tutti i piloti dovranno indossare al polso un dispositivo biometrico per tracciamento della loro salute in cui i dati verranno trasmessi in un computer e dovranno funzionare solo con una batteria autonoma e non connessa alla monoposto.

Per le gare a Daytona e Talladega l’opzionale tettuccio come via di fuga dagli incidenti è ora obbligatorio come via alternativa a quella che di solito usano i piloti.Infine, gli ufficiali di gara devono usare materiali assorbenti per rafforzare la zona occupata dai piedi del pilota.

Infine, una telecamera deve essere posta sul tetto di tutte le auto indifferentemente dall’ uso durante onboad durante la gara in televisione o meno.

 

Questo articolo è stato pubblicato in News e contrassegnato come da Davide Sarti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Davide Sarti

Mi chiamo Davide Sarti, laureato in Scienze della Comunicazione e seguito un corso gionalistico a Londra, sono a tutti gli effetti un grande appassionato della Nascar che sin dai tempi di Jeff Gordon ha seguito le orme dei vari campioni quali Jimmie Johnson e Tony Stewart. Cercherò di mostrarvi, raccontarvi tutto quello che si può sapere di questa categoria facendovi amare, possibilmente un mondo che sterza solo a sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *