Roush in crisi nera: la Ford di Biffle passa al JTG Daugherty Racing

401041-1000-02xJack Roush sembra cadere un tunnel buio senza fine cedendo la Ford numero 16 al JTG Daugherty Racing, negli ultimi diciotto anni anni in mano a Greg Biffle, il quale ha lasciato il team la settimana scorsa.

Le annate del successo del 2003 con il titolo di Matt Kenseth e del 2004 con Kurt Busch, primo vincitore del nuovo formato del campionato ha portato Roush a mettere in campo ben cinque Ford nel 2005: Mark Martin, Matt Kenseth, Kurt Busch, Carl Edwards e per l’appunto Greg Biffle, diventando negli anni a venire il team più importante tra quelli spinti dal motore del Michigan.

Ma è con l’addio nel 2012 di Matt Kenseth approdato poi al Joe Gibbs Racing che il team imbocca una strada tutta in discesa. Carl Edwards mantiene il posto fino a fine 2014 il quale sarà anche l’ultimo a vincere per il team a Sonoma, mentre Roger Penske passò nel 2013 da Dodge a Ford schierando due tenaci piloti sulle Ford numero 2 e 22: Brad Keselowski e Joey Logano.

Da quel momento Penske diventerà, e lo è tutt’ora il team di riferimento, mentre Roush una volta affondata la Ford 99 di Edwards, passata mano a Trevor Bayne riscuotendo la Ford numero 6 che tanto aveva dato al veterano Mark Martin, affonda in una crisi senza fine.

Il trittico formato da Stenhouse, Biffle e Bayne è stato incapace in queste due ultime annate a portare risultati soddisfacenti e ora, con l’addio dell’ ultimo veterano del team glorioso dell inizio/metà anni 2000, Jack Roush si è trovato davanti la decisione di mettere sul campo solo due monoposto per il 2017.

Il 17 di Ricky Stenhouse Jr e il 6 di Trevor Bayne saranno i portacolori dall’ anno prossimo con il vecchio 16 dell’ ex Greg Biffle che viene rilevato dal JTG Daugherty Racing, il quale si espanderà ad un’ organizzazione a due auto mettendo Chris Buescher al volante proveniente dal Front Row Motorsports.  Buescher accompagnerà così A.J. Allmendinger dal prossimo anno aggiungendo una Ford in pista.

Ma Roush oltre ad aver perso il primato da Roger Penske ora cederà anche la seconda “posizione”, dato che lo Stewart-Haas organizzazione a 4 monoposto nel quale includerà Kurt Busch, Kevin Harvick, Clint Bowyer in arrivo dall’ HScott e Danica Patrick, avrà Ford come motore delle sue monoposto dopo svariati anni spinti dal motore Chevrolet.

Partire con due giovani per Roush non è una novità ma se vorrà tornare competitivo dovrà trovare un modo per riportare le sue Ford nelle posizioni più decenti rispetto a queste ultime due annate.

Questo articolo è stato pubblicato in News da Davide Sarti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Davide Sarti

Mi chiamo Davide Sarti, laureato in Scienze della Comunicazione e seguito un corso gionalistico a Londra, sono a tutti gli effetti un grande appassionato della Nascar che sin dai tempi di Jeff Gordon ha seguito le orme dei vari campioni quali Jimmie Johnson e Tony Stewart. Cercherò di mostrarvi, raccontarvi tutto quello che si può sapere di questa categoria facendovi amare, possibilmente un mondo che sterza solo a sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *