Il Phoenix Raceway sarà rinnovato entro il 2018

Quando ormai ci addentriamo nel mese che apre la stagione NASCAR il prossimo 18 di Febbraio a Daytona, giunge la notizia che la International Speedway Corporation rimordenizzarà il Phoenix Raceway con un progetto massiccio che costerà 178 milioni di dollari.

Un progetto che si completerà nell’ autunno 2018 porterà grandi modifiche rispetto alla conformazione attuale. Il Grand Stand verrà demolito dando priorità al Bobby Allison Grandstand, il quale verrà allungato fino al Dog Leg del semi rettilineo opposto, o meglio ancora, ex rettilineo opposto, nuovi posti a sedere più moderni di quelli attuale.

Infatti la linea del traguardo sarà spostato sull’attuale curva due dell’ ovale prima del “dog leg”, che una volta costruito sarà la curva quattro che dovrebbe dare più emozioni sugli spalti considerato che i piloti tendono a tagliare la semi curva (Dog Leg).

Inoltre verrano aggiunti cinque ascensori per gli spalti del Grandstad dedicato a Bobby Allison. A livello tecnologico verrà montati schermi piatti nelle aree comuni ed il wifi in tutta l’area.  A tutto questo la infield dell’ ovale verrà modernizzata con nuovi garage e un nuovo pit road che dalla curva due  finirà alla curva quattro.

Il tutto sarà sponsorizzato dalla DC Solar che con un contratto multi annuale si occuperà della modernizzazione del Phoenix Raceway

 

Questo articolo è stato pubblicato in News e contrassegnato come da Davide Sarti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Davide Sarti

Mi chiamo Davide Sarti, laureato in Scienze della Comunicazione e seguito un corso gionalistico a Londra, sono a tutti gli effetti un grande appassionato della Nascar che sin dai tempi di Jeff Gordon ha seguito le orme dei vari campioni quali Jimmie Johnson e Tony Stewart. Cercherò di mostrarvi, raccontarvi tutto quello che si può sapere di questa categoria facendovi amare, possibilmente un mondo che sterza solo a sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *