Richard Petty reclama l’auto 44 per Brian Scott

Da quando il Petty Enterprises si ritirò dalla scena motoristica dovuto alla separazione di proprietari tra Richard Petty e Ray Everham (Crew Chief che vinse tre titoli con Jeff Gordon)  nel 2009, Richard Petty mantenne l’auto numero 9 al posto della storica auto 44, che nel corso degli anni recenti è stata guidata a Kasey Kahne, Marcos Ambrose e per ultimo Sam Hornish Jr, i quali hanno cercato di portare dei risultati.

011216-NASCAR-Brian-Scott-44-PI-CH.vadapt.955.high.81

Dal 2016 però “The King” cambia strada sopprimendo l’auto 9 e reclamando l’auto 44 che secondo i dati storici non rientrava nella lista delle auto in pista dal 2001(come monoposto full time, salvo il 2009 quando Allmendinger Jr la prese per tutto l’anno) . L’auto, sponsorizzata  da Twisted Tea ritorna agli albori della famiglia Petty e farà compagnia alla famosa auto 43 (che nella sua storia è la seconda auto più vincente con 199 successi di cui 192 sono proprio di Richard Petty) per l’ennesima stagione.

Il motivo del suo ritorno infatti, sta nella storia di quest’ auto che rimonta al lontano 1959 sempre appartenuta al team della Famiglia Petty  e che nel complessivo ha ottenuto 13 successi, 156 top 5 e 324 top ten in quasi mille gare disputate. Oltre alla famiglia Petty composta da Lee, Kyle, Richard  e Maurice Petty altri piloti di certa fama hanno avuto l’onore di salicirci sopra: tra questi ci sono Dale Jarrett con 26 gare (campione Nascar nel 1999) e Terry Labonte che detiene il maggior numero di gare disputate con 256 ed il maggior numero di successi su quest’ auto pari a 6 vittorie. Seguono Lloyd Dane e Rex Winter con 2 successi, Curtis Turner, Bob Welborn e Jim  Paschal con 1 successo a testa.

L’ultimo Petty a salirci fu proprio il figlio di Richard, Kyle il quale corse per tre anni ed un totale di 114 gare ottenendo scarsi risultati che si aggirano a 2 top five e 21 top ten complessive.

Infine le parole di Petty che ricordano l’importanza di questi numeri. ” Prima di me mio padre correva sul 42,  mio fratello Maurice  ed Io volevamo condividere un auto e per questo decisi di scegliere la’auto 43 affiancata a quella di Lee. Poi quando mio fratello si mise a costruire motori decise di prendere un’ auto tutta sua, quindi lui scelse il numero 44, diventando il primo di sempre a salirci.” Infatti queste tre auto con sono state, sono e saranno sempre della Famiglia Petty, ed ora una di queste appartiene a Brian Scott, pilota neo arrivato nel team e con Aric Almirola sul 43 faranno coppia per la stagione 2016.

Questo articolo è stato pubblicato in News e contrassegnato come , , da Davide Sarti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Davide Sarti

Mi chiamo Davide Sarti, laureato in Scienze della Comunicazione e seguito un corso gionalistico a Londra, sono a tutti gli effetti un grande appassionato della Nascar che sin dai tempi di Jeff Gordon ha seguito le orme dei vari campioni quali Jimmie Johnson e Tony Stewart. Cercherò di mostrarvi, raccontarvi tutto quello che si può sapere di questa categoria facendovi amare, possibilmente un mondo che sterza solo a sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *