Bobby Labonte sbarca in Europa nella NASCAR Euro Whelen Series

 

A 53 anni suonati Bobby Labonte non ne vuole sapere di appendere il volante al chiodo dopo 25 anni nella Monster Energy Cup e, a differenza del fratello Terry Labonte (ritiratosi nel 2014 57 anni) attraverserà l’oceano per gareggiare nella NASCAR  Euro Whelen Series a Brands Hatch il 9-10-11 giugno.

https://i1.wp.com/static.nascar.com/content/dam/nascar/drivers/B/bobby-labonte/hero/labonte%203.jpg/jcr:content/renditions/labonte%203.jpg.main.png?w=584

Una tentazione che porterà il leggendario Bobby Labonte a salire a bordo della Chevrolet numero 1 dell’ Alex Caffi Motorsports. Nell’ occasione se la vedrà con piloti esperti di questa tipologia di tracciati tra cui Borja Garcia, Salvador Tineo, Alon Day, Anthony Kumpen e Gianmarco Ercoli, tanto per citarne alcuni.

Rispetto a questi piloti la leggenda di Labonte venne costruita negli States dove prima di maturare il titolo nella Winston Cup nel 2000 a bordo della celeberrima auto 18 spinta dal Pontiac del Joe Gibbs Racing ha ottenuto il titolo nella Xfinity Series nel 1991.

Sulle orme del fratello Terry Labonte, Bobby ha preso parte a 729 gare ufficiali nella massima serie, in cui ha maturato 21 successi, 115 top 5s, 203 top 10 e 26 pole positions.Nonostante le 21 vittorie, Labonte non è mai riuscito a cogliere la bandiera a scacchi nei Road Courses  (Sonoma e Watkins Glen) dove il quarto posto a Sonoma sia nel 2000 che nel 1998 figurano come migliori risultati. Contrariamente, al Glen riuscì ad ottenere una pole e completare 27 giri in testa.

Il suo arrivo nel vecchio continente però non ha nulla a che fare con le statistiche ed il campionato in sè, ma è più per ricalcare la crescita della NASCAR Euro Whelen Series in un continente dove altre categorie hanno già una base solida tra i cuori degli appasionati.

Labonte avrà così l’opportunità di conoscere lo storico tracciato di Brands Hatch diventando il primo a pestare il continente europeo come pilota della massima serie aprendo possibilmente le porte ad altri suoi colleghi. Anche Jeff Gordon volò a Zolder nel 2016 ma solo in funzione Grand Marshal.

In attesa del suo debutto in questa serie non resta che dire: provaci ancora Bobby!

https://i1.wp.com/snaplap.s3-us-west-2.amazonaws.com/wp-content/uploads/2015/03/01074334/labonte-pocono.jpg?w=584

 

Questo articolo è stato pubblicato in NASCAR Euro Whelen Series, News e contrassegnato come , da Davide Sarti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Davide Sarti

Mi chiamo Davide Sarti, laureato in Scienze della Comunicazione e seguito un corso gionalistico a Londra, sono a tutti gli effetti un grande appassionato della Nascar che sin dai tempi di Jeff Gordon ha seguito le orme dei vari campioni quali Jimmie Johnson e Tony Stewart. Cercherò di mostrarvi, raccontarvi tutto quello che si può sapere di questa categoria facendovi amare, possibilmente un mondo che sterza solo a sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *