Nascar obbliga l’aggiunta del quinto bullone

I team speravano di risparmiare tempo  montando solo 4 bulloni sulle gomme durante il rifornimento anzichè cinque, Numero di fori presenti sulle gomme Nascar. Ora in caso non rispettassero la regola rischieranno penalità pesanti.

Infatti, in caso di non rispetto di tale legge, risulterà una penalità come avvertimento pre-gara ( in cui i cinque bulloni sono sono “fuori posto”) con una multa di un minmo di 20.000 dollari, una gara di sospesione per il pilota e on probation il rispettivo Crew Chief, nel post gara l’auto non ha i cinque bulloni su ogni ruota.

Se l’infrazione vine compiuta nel pre-gara è considerata come “aggiuntamento non appropriato, e colui che ha violato tale legge sarà costretto a lasciare l’evento prima della gara. Offensività multiple, nel caso come una penalizzazione a scalare.

2016 NASCAR Bristol

Nascar aveva lasciato perdere questo tipo di particolarità dopo la stagione del 2014, ma sostituito con un gruppo di ufficiali chiamati PRO (PIT ROAD OFFCIATING) che utilizza delle telecamenre per controllare cosa succede nella corsia dei box.

Installando quattro bulloni anzichè cinque, i piloti avranno guadagnato tempo, ma ha anche aumentato il numero delle ruote allentate costringendo i piloti a rientrare nei box e risolvere il problema.

Siccome i Crew Chief hanno notato che con meno bulloni, i piloti completavano la gara, Il CEO Brian France ha detto che non cambierà il modo di ispezionare le monoposto, rimanendo tali come sono attualmente. ” Quando le cose sono alterate bisogna trovare un’accordo che le rimetta nel posto giusto. Lo facciamo da 60 anni e abbiamo sempre risolto i problemi. Per noi la sicurezza dei piloti è il lavoro numero 1.

La settimana scorsa Stewart aveva espresso le sue preoccupazioni del caso e Nascar lo aveva multato di 35.000 dollari dichiarando che NASCAR non stava facendo il suo lavoro.

Ora sotto la spinta del celeberrimo pilota e i possibili problemi che potrebbe creare un bullone, Brian France ha imposto questa regola che dovrebbe risolvere ogni problema.

 

Questo articolo è stato pubblicato in News e contrassegnato come da Davide Sarti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Davide Sarti

Mi chiamo Davide Sarti, laureato in Scienze della Comunicazione e seguito un corso gionalistico a Londra, sono a tutti gli effetti un grande appassionato della Nascar che sin dai tempi di Jeff Gordon ha seguito le orme dei vari campioni quali Jimmie Johnson e Tony Stewart. Cercherò di mostrarvi, raccontarvi tutto quello che si può sapere di questa categoria facendovi amare, possibilmente un mondo che sterza solo a sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *