Il Petty Motorsports con una monoposto nel 2017

Richard Petty, l’ex pilota con il maggior numero di successi  ed il maggior numero di titoli nella storia di questa categoria, ha deciso dopo il ritiro di Brian Scott, pilota che guidò la Ford Fusion 44, di concentrarsi solo ed esclusimente sulla celeberrima monoposto 43 in mano ad Aric Almirola.

Il team infatti scende da un’ organizzazione da due ad un’ auto per il 2017 a dimostrazione anche dei pessimi risultati in stagione. Un team che fino a sette anni fa aveva addirittura quattro auto.

“A fine stagione del 2016 siamo giunti alla decisione che per noi può garantire il massimo rendimento. Pensiamo che nel miglior interesse degli sponsors e del Richard Petty Motorsports concentrare le nostre risorse nella Ford Fusion #43 e Aric Almirola nel 2017” ha detto il team in un comunicato rilasciato nei giorni precedenti.

Il Richard Petty Motorsports, diventa così il secondo team spinto dal motore Ford a ridurre il numero delle auto in pista dopo Il Roush Fenway Racing sceso da tre a due pilota con la partenza di Greg Biffle.

Petty, però non  sta a guardare, la cui intenzione è di riportare a due le monoposto presenti nel team per il 2018. Un team che nel 2010  aveva quattro piloti: Kasey Kahne,A.J. Allmendinger, Elliott Sadler e Paul Menard. Nel 2011 il disfacimento parziale del team salvò Allmendinger di fianco all’ Australiano Marcos Ambrose sulla Ford numero 9.

A seguire i problemi di Allmendinger hanno portato il sette volte campione NASCAR e proprietario Richard Petty a firmare Aric Almirola, il quale vincendo la Daytona 400 nel 2014, entrò addirittura nel Chase. La partenza di Ambrose a fine dello stesso, il quale aveva regalato due successi nello stradale del Glen durante i suoi quattro anni di permanenza con il team, diedero l’opportunità a Sam Hornish di ritornare nella massima serie per il 2015.

I successivi risultati sottotono dell’ ex Indycar Hornish costrinsero Petty a licenziarlo e ad offondare la Ford Fusion #9  e reclamare la Ford #44  per Brian Scott, neo arrivato nel team. Il secondo posto a Talladega lo scorso ottobre non è stato a sufficienza per convincere Scott a rimanere, il quale ha optato per il ritiro definitivo dalle corse.

Ora, Petty avrà con sè per il quinto anno consecutivo Aric Almirola, un pilota ancora in fase di sviluppo.

Ford ha perso così due monoposto sulla griglia per il 2017, ma d’altro canto l’arrivo dello Stewart-Haas che passerà da Chevrolet a Ford il prossimo anno porterà in pista Danica Patrick, Kurt Busch, Kevin Harvick e Clint Bowyer a bordo di quattro ulteriori Ford Fusion.

Questo articolo è stato pubblicato in News e contrassegnato come , , da Davide Sarti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Davide Sarti

Mi chiamo Davide Sarti, laureato in Scienze della Comunicazione e seguito un corso gionalistico a Londra, sono a tutti gli effetti un grande appassionato della Nascar che sin dai tempi di Jeff Gordon ha seguito le orme dei vari campioni quali Jimmie Johnson e Tony Stewart. Cercherò di mostrarvi, raccontarvi tutto quello che si può sapere di questa categoria facendovi amare, possibilmente un mondo che sterza solo a sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *