Kenseth farà cinque gare consecutive

Dopo 11 gare di assenza Matt Kenseth rientrerà alle gare con il Jack Roush Racing come già annunciato la settimana scorsa, è stato annunciato il quantitativo di gare a cui prenderà parte il campione 2003.

Kansas, All Star Race di Charlotte, Coca Cola 600, Pocono e Michigan nell’ ordine, in sostituzione a Trevor Bayne, il quale rientrerà alle gare solo a Sonoma, non a caso un road course del campionato.

Bayne rimarrà legato ad Advocare fino a fine stagione e gareggerà in tutte le gare in cui tale sponsor sarà presente sulla Ford numero 6. Il pilota vincitore della Daytona 500 nel 2011 figura 29° in classifica davanti a piloti come Mcdowell e Di Benedetto conquistando solo 5 punti nelle ultime 4 gare disputate.

Per quel che concerne Kenseth si tratta del secondo stint con Roush con cui aveva stretto gli accordi dal 2003 al 2012, prima del passaggio al JGR.

matt-kenseth-hero2-625x340

Zest lascia il Roush Fenway Racing, il team vacilla.

https://i0.wp.com/www.jayski.com/schemes/2013/sprintcup/images/17zest-front-rfr-fb.jpg?w=584Quasi in concomitanza con il saluto di Greg Biffle a Jack Roush dopo quasi vent’anni anche lo sponsor Zest taglia il legame con il team dopo sei anni di sponsorizzazione.

Zest ha finora sponsorizzato sia Ricky Stenhouse dal 2013 che Matt Kenseth nella sua ultima annata con il team spinto dal motore Ford, e più precisamente la monoposto numero 17. Un’ altro tassello perso da un team che tra gli anni ’90 e 2000 era di rilievo nelle corse della massima serie americana a ruote coperte, a dimostrazione di un lungo periodo di declino. Infatti, il testmone delle Ford di riferimento è passato in mano a Roger Penske.

Lo sponsor primario con Stenhouse dal 2013 non ha neanche ottenuto una vittoria, bensi la miseria di 15 top ten in 108 gare. E’ chiaro che Roush dovrà inventarsi qualcosa per riportare ai massimi livelli un team capace di fare doppietta nellle annate 2003 e 2004 con Matt Kenseth e Kurt Busch nell’ ordine. Il fatto è che il digiuno di vittorie è lunghissimo: Da quando Carl Edwards vinse a Sonoma nel 2014 ai danni di Jeff Gordon, Roush non ha conquistato alcuna vittoria nel quale Biffle si è dovuto portare sulle spalle il macigno dell’ esperto del team in questi ultimi anni, o quanto meno il simbolo del pilota di “punta” affiancato ai due giovani Trevor Bayne e Ricky Stenhouse, ancora in fase di “costruzione”.

Stenhouse sarà così costretto a trovare uno sponsor primario decente del quale non si sà ancora nulla, ma ora rimane anche l’incognita dopo la partenza di Zest, se Stenhouse riuscirà a fare quel salto di qualità che il team sta aspettando, soprattutto dopo l’addio di Biffle il quale ha lasciato la Ford #16 vacante per dare inzio ad un’ ulteriore periodo di ricostruzione di un team, che fu fino a qualche anno fa a dir poco glorioso.

 

Le 19 vittorie di Greg Biffle con il Roush Fenway Racing

Due giorni fa Greg Biffle ha terminato il suo legame con il Roush Fenway Racing, team con il quale ha trascorso quasi due decadi. L’età e la mancanza di risultati lo hanno portato a questa decisione con il dubbio se continuare la sua carriera o meno.

Ad ogni modo, ricordiamo in questo articolo quali sono le vittorie di Greg Biffle nell’ arco di questo lungo periodo sulla Ford numero #16.

1) Daytona International Speedway 2003 Pepsi 400                                                Una gara caratterizzata da lunghi periodi di bandiera verde, 81 giri consecutivi nella seconda parte di gara, dove Biffle è rimasto al fronte per soli 21 giri concludendo la gara davanti al suo compagno di team Jeff Burton. Bobby Labonte ha chiuso al sesto posto è rimasto senza benzina nell’ ultimo giro in cui il risparmio ha fatto la differenza. Questa è la sua prima vittoria in carriera.https://i2.wp.com/www.luckydogracing.com/racepictures/daytona2003/tr-07.jpg?resize=553%2C418

2) Michigan International Speedway 2004 The GFS Marketplace 400                         Il Michigan diventerà il suo ovale “simbolo” in questi in 19 anni di carriera e nel 2004 conquistò l’ovale per la prima volta, completando la gara con 73 giri in testa in una lotta serrata con Mark Martin, alla fine secondo sempre su Ford con 46 giri al fronte. Biffle guida in questa gara un podio tutto Ford completato da Dale Jarrett, sul gradino più basso.

https://i0.wp.com/media.spokesman.com/photos/2004/08/23/spt_biffpic23_08-23-2004_8V2BREV_t400.jpg?w=584

3) Homestead-Miami Speedway 2004 Ford 400                                                          Biffle riesce a raccogliere ben 117 giri in testa in questa gara, il massimo tra tutti i piloti nell’ evento aiutando il compagno di team Kurt Busch a vincere il primo ed unico titolo della sua carriera. Supera Tony Stewart nell’ ultimo restart negando a Johnson e Gordon la vittoria ed il titolo. Per lui sarà il primo dei tre successi consecutivi su questo ovale.

4) AutoClub 500 2005                                                                                                Passano pochi mesi e nelle prime gare della stagione Biffle ottiene la quarta vittoria in carriera, la prima e l’unica su questo ovale  superando  il campione in carica Kurt Busch a 23 giri dal termine, per poi tenere la leadership fino alla fine. Alle sue spalle Jimmie Johnson giunge secondo sopravanzando Busch nell’ ultimo giro. I tre piloti tagliano la linea del traguardo staccati da meno di un secondo.

1103319025) Texas Motor Speedway RadioShack 500                                                          Appena 5 settimane più tardi la vittoria in California, Greg Biffle sbaraglia la concorrenza completando ben 219 giri in testa precedendo Jamie McMurray e Jimmie Johnson conquistando il quinto successo in cinque tracciati diversi. Si tratta del secondo successo stagionale per lui in una stagione che sarà la migliore di questi 19 anni.

6) Darlington Raceway 2005 Dodge Charger 500                                                          In uno degl ovali storici della serie Greg Biffle con una monumentale ripartenza brucia Ryan Newman prima e poi Jeff Gordon e Kasey Kahne. Come in Texas il pilota di Vancouver mantiene l’eccezionale stato di forma che sta attraversando compiendo in testa ben 176 giri. E’ la quarta vittoria in 11 gare.

LM OteroThe Associated Press Greg Biffle was victorious in this 2005 race, but he'll be an underdog Saturday at Darlington, S.C.
7) Dover International Speedway MBNA RacePoints 400
 Anche a Dover è la stessa sinfonia delle gare precedenti, in cui dopo oltre tre ore di evento Greg Biffle va a conquistare la settima vittoria in carriera davanti ad un giovanissimo Kyle Busch e Mark Martin, suo compagno di team. Biffle conquisterà altre due gare in questa annata stabilendo il record di gare vinte in una stagione.
8) Michigan International Speedway Batman Begins 400
E’ il primo back to back per Greg Biffle nell’ estate del 2005 dopo la vittoria in Michigan l’anno prima. Con Stewart a completare il maggior numero di giri al fronte, 97 per la precisione, il quale decide di cambiare quattro gomme per l’ultimo restart; Biffle ed altri sette piloti lo sopravanzano. Il pilota Ford però resiste fino alla bandiera a scacchi al rientro di Stewart che deve accontentarsi della seconda posizione. E’ il quinto successo dell’ anno.
https://i2.wp.com/www.automobilsport.com/upload/nascar/nascarbiffle-autostock.jpg?w=584

9) Homestead Miami Speedway  Ford 400                                                              Greg Biffle completa un’annata spettacolare con un secondo back to back a Miami guidando quattro monoposto Roush nelle prime quattro posizioni con la possibilità di vincere il titolo. Biffle resiste all’ attacco di Mark Martin nell’ ultimo giro battendolo al fotofinish conquistando la sesta gara dell’ anno. Nonostante il successo, è Stewart a portare a casa il secondo campionato, mentre il pilota di Roush è secondo in classifica.

https://i0.wp.com/www.gannett-cdn.com/-mm-/09a49cd4e0bda9f6ab49f6470b4fbb0a0c8499b6/c=389-0-3272-2168&r=x404&c=534x401/local/-/media/USATODAY/USATODAY/2014/11/14/635515861772762794-BW-41-Greg-Biffle-win-1122.jpg?w=584

10) Darlington Raceway 2006 Dodge Charger 500                                                Come l’annata precedente Biffle tiene a bada a Gordon per la seconda volta consecutiva conquistando il suo decimo successo in carriera dopo oltre 170 giri in testa. Si tratta del terzo back to back consecutivo ed il primo successo dell’anno.

 

11) Homestead-Miami 2006 Ford 400                                                                         Vince per la terza volta consecutiva su questo ovale diventando il maggior vincitore di sempre, un record che manterrà in completa solitudine fino al 2011 quando Stewart lo eguaglierà in questa speciale classifica. Vince senza essere un contendente per il titolo, chiudendo l’anno con due vittorie.

 

12) Kansas Speedway 2007 LifeLock.com 400                                                         Bffle ruba il palcoscenico ai Chasers nella 29esima gara stagionale, graziato dal ritiro di Montoya che porta la bandiera gialla in pista. La gara si conclude dietro la Safety Car  e Biffle coglie il primo Victory Lane su questo ovale e anche della stagione stessa.

 

13) New Hampshire 2008 Sylvania 300                                                                         E’ la prima gara del Chase 2008 in cui Biffle mostra di che materiale è fatto, conquistando per la prima ed unica volta l’ovale di Loudon davanti al campione uscente Jimmie Johnson ed ad altri tre Chasers.

Risultati immagini per greg biffle New Hampshire 2008
14) Dover International Speedway 2008 Camping Rv 400
 La seconda gara del Chase è un testa testa tra i piloti di Roush:Biffle, Kenseth ed Edwards. Una lotta serratissima fino a nove giri dal termine quando Biffle riesce a sopravanzare Kenseth per la leadership. Un soprasso che gli vale il secondo successo a Dover e la seconda vittoria consecutiva dell’ anno.

https://i0.wp.com/media.spokesman.com/photos/2008/09/22/bifflepic22_09-22-2008_E7EA4BH.jpg?resize=488%2C721

15) Pocono Raceway 2010 Pennsylvania 500                                                                 In Pennsylvania nel triangolo di Pocono, Greg Biffle  conclude un digiuno di vittorie durato 64 gare conquistando la prima gara in due anni restando al fronte per una trentina di giri. Per lui è la prima ed unica vittoria su questo ovale, e da questo momento si ripeterà in ovali in cui ha già vinto in carriera. Questa è la prima delle due vittorie del 2010.

Risultati immagini per greg biffle Pocono 2010
16) Kansas Speedway 2010 Price Chopper 400
 In Kansas ri ripete per la seconda volta  a distanza di tre anni restando al fronte per 60 giri e resistendo alle maiuscole prestazioni di Johnson, secondo e scattato 21° e Kevin Harvick, terzo e scattato 24°. E’ l’ultima vittoria prima di un secondo lungo digiuno.
Risultati immagini per greg biffle Kansas 2010
17) Texas Speedway 2012 Samsung Mobile 500
La gara ha visto Jimmie Johnson completare per 156 passaggi in testa ma, Biffle con 90 giri al fronte ha rubato il palcoscenico al pentacampione NASCAR. Si ferma così a 50 le gare senza un successo per Biffle, il secondo più lungo della sua carriera. Si tratta della seconda vittoria su questo ovale  a distanza di 8 anni.
 https://i1.wp.com/www.pyramidracing.com/contents/media/12-biffle-texas-win.jpg?w=584
18) Michigan International Speedway 2012 Pure Michigan 400
E’ la 18° vittoria di Biffle in carriera, su un ovale che in quella data diventa con Miami il suo miglior tracciato NASCAR. Biffle rimasto al fronte per pochi giri si difende con tenacia dal rientro del pilota locale Brad Keselowski, il quale le prova tutte, ma Biffle non trema e conquista la seconda vittoria dell’ anno.
https://thefinallap.files.wordpress.com/2012/08/2012-michigan-aug-nscs-greg-biffle-crosses-finish-line.jpg?w=584
19) Michigan International Speedway 2013 Quicken Loans 400
 In una giornata in cui le Chevrolet di Hendrick sono state tempestate da problemi meccanici, la Ford di Biffle ottiene il primo successo di quell’ annata restando leader per soli 48 giri. Si tratta del quarto successo in questo ovale, il massimo tra tutti gli ovali vinti in carriera, leader tra i maggiori vincitori attivi sul Michigan Speedway. Ma per Biffle è solo la chiusura di un amore durato tanti anni. E’ suo ultimo successo per il Roush Fenway Racing.
 https://i0.wp.com/d85wlvt50npt2.cloudfront.net/wp-content/uploads/2013/08/287152.jpg?resize=555%2C374

Trevor Bayne riporta in vita un’ auto storica a Darlington

Continua la sfilata di nuove livree in vista della prossima gara a Darlington nel Labour day, in cui Nascar ha deciso di farne uno sguardo al passato.

Questa volta è Trevor Bayne ad uscirne allo scoperto, con una Ford del Team Roush  che ricorda quella di Mark Martin delle annate ’96 e ’97. L’eterno secondo della Nascar con i suoi cinque secondi posti in campionato, e mai un titolo nella sua trentennale carriera ha l’onore i rivedere in pista la sua  auto proprio grazie al suo ex  crew Chief Jack Roush.

042616-NASCAR-Mark-Martin.vadapt.664.high.32

In quegli anni Martin ha regalato tante soddisfazioni che pochi difficilmente scorderanno. E’ stato pilota Roush dal 1988 al 2006 e con questo paint scheme  ha vinto quattro gare, colto 29 top fives e 40 top ten. In  un ovale atipico come Darlington in cui lo ha visto brillare grazie a dei risultati eclatanti ( 2 successi, 17 top fives e 26 top ten), significherà fare un salto nel passato e ricordare i momenti gloriosi di Martin.

Bayne, infatti torna in pista con mitici colori rosso, blu e bianco all’ epoca sponsorizzati dalla Valvoline, che ora verrà sostituita dalla Advocare per l’occasione.

Le parole di Bayne infatti rendono ancora più orgoglioso Martin : “E’ un onore essere citati di fianco al nome di Mark Martin. Lui ha contrbuito tantissimo a Roush e in questa organizzazione. Il team ha lavorato parecchio per migliore le prestazioni dell’ auto e spero di rendere orgoglio Mark a Darlington.”

Dopo Stenhouse Jr, Bayne è il secondo pilota del team Roush ha fare il “Throwback”, ora chissà se l’eterno Biffle compierà lo stesso passo.

042616-NASCAR-Bayne-throwback-paint-1.vadapt.664.high.57

Stagione Nascar 2016: Chi sarà la novità dell’ anno?

tony-stewart-1024

La stagione 2015 si è ormai conclusa da un mese e mezzo e la Daytona 500 è ormai dietro l’angolo.  Da alcuni piloti e team ci si aspetta un certo tipo di risultato, dopo un 2015 sottottono.

Tony Stewart

Dopo annunciato che il 2016 sarà la sua ultima stagione prima del suo ritiro definitivo, Tony Stewart sarà l’ultimo alfiere del secolo scorso rimasto, dopo il ritiro di Jeff Gordon.  Le ultime stagioni travagliate per infortuni e scarsi risultati, non lo hanno aiutat, dopo la vittoria del campionato nel 2011. Il pilota dell’ Indiana tenterà nuovamente di fare il Chase  per l’ultima volta anche se negli ultimi tre anni ha ottenuto solo 18 top ten in oltre 100 gare. Se facesse il Chase sarebbe una gran cosa per uno dei piloti che in Nascar ha regalato tante gioie con i suoi 48 successi ( secondo tra i piloti attivii) e 300 top ten in carriera.

Prima vittoria in carriera

Sono tanti i piloti che sono alla ricerca della prima vittoria in carriera e chissà se quest’anno sarà la volta buona. Danica Patrick, Austin Dillon,Chase Elliott, Kyle Larson , Ricky Stenhouse e Trevor Bayne per citarne alcuni. Piloti che entrano già dal primo al quarto anno nella categoria, e che finora hanno ottenuto al massimo un top five.

Roush Fenway Racing

Il 2015 per il team di Roush è stato un’ annata bruttisima carente nei risultati. In tre hanno accumulato solo 9 top ten in 108 gare complessive spartite tra Biffle, Stenhouse Jr e Bayne. Biffle è lo stesso di sempre il più vecchio del plotone con 46 anni, mentre Bayne e Stenhouse si spera siano cresciuti un pò per crescere nel rendimento stagionale e dare a Roush qualche soddisfazione in più.

Un altro campione

Ogni anno la NASCAR propone un nuovo vincitore del titolo ( Johnson a parte nelle annate (2006-2010) ma negli ultimi 20 anni ci sono stati 13 piloti capaci di cogliere  tale risultato. La lista è lunga per un nuovo campione: Joey Logano, Dale Earnhardt Jr, Kasey Kahne, Denny Hamlin, Jamie McMurray, Ryan Newman, Martin Truex Jr ma anche per possibili ritorni come Kurt Busch, Matt Kenseth, Kevin Harvick, Jimmie Johnson e Brad Keselowski. Mai dire mai.

Nuovi team, nuove opportunità

Alcuni piloti hanno lasciato vecchi team per approdare in quelli nuovi. Tra questi c’è Clint Bowyer che dal MWR è passato all’ HScott, un team di media “fama”. Bowyer porterà esperienza e continuità nei risultati, gia che nel 2015 ha partecipato anche al Chase con il team precedente, ormai andato in pensione. In questa lista c’è Chase Elliott che approdato sulla Chevrolet 24 dell’ Hendrick Motorsports  lasciata da Gordon, dopo un salto dalla Xfinity series cercherà di lottare per il titolo Rookie e cominciare, forse a racimolare qualche top ten, ma non sarà semplice.

Addio sponsor. chi sarà il successore?

Il 2016 sarà l’ultimo anno che legherà Sprint a Nascar come sponsor della serie. Un legame che dura dal 2004. Prima di lei ci furono Nextel (2001-2004) e Winston (1972-2000).